10 suggerimenti per il Seo Locale nel 2019

  • 24 Ottobre, 2019
  • Blog
No Comments

Per quei marketer che hanno lavorato diligentemente sulla SEO per anni, il 2019 si sta preparando per essere un anno che solo i più preparati raccoglieranno il bottino.

Mentre l’industria locale del marketing online sta cambiando costantemente, sta anche ricordando continuamente ai marketer online che il duro lavoro, i metodi white hat e l’attenzione su comprovati approcci rivestiti di ferro sono una strada per il successo.

La SEO è un clima in continua evoluzione e quei professionisti del marketing che scelgono di non adattarsi spesso vengono lasciati fuori dal freddo. Evitare la distopia del marketing è più facile di quanto si pensi, tuttavia, se si è disposti a tenere il dito sul polso.

ESAMINIAMO PERCHÉ IL MARKETING DI RICERCA LOCALE È ESSENZIALE

Per le imprese locali, la visibilità online è un prerequisito per la crescita aziendale. Se tu o i tuoi clienti non potete vendere i vostri prodotti o trovare la vostra attività attraverso i loro smartphone, rischi di diventare un dinosauro di Internet.

Il marketing online locale, in generale, è la base del successo aziendale. Tuttavia, troppo spesso, l’impatto di Local SEO è minimizzato, lasciando profitti sul tavolo per molti imprenditori che non si immergono per ulteriore comprensione. Troppi articoli si concentrano sugli aspetti generali della SEO ed emarginano le tattiche iperlocali.

1. Link e citazioni:

È ancora un elemento fondamentale di qualsiasi campagna di ricerca locale. Assicurarsi che Nome, Indirizzo, Numero di telefono e sito Web siano coerenti in tutti i siti. Usiamo Yext per iniziare (feed diretto in oltre 50 principali directory locali / siti di elenchi) e quindi sovrapporre citazioni aggiuntive ogni mese utilizzando uno strumento come Bright Local. Al di fuori degli aggregatori essenziali e dei principali siti di citazione, cercate sempre opportunità di citazione locali e specifiche di nicchia.

L’autorità di dominio è ora molto più legata all’algoritmo di ricerca locale. Di conseguenza, le imprese locali devono concentrare un po ‘di energia sulla costruzione di un solido profilo di collegamento, con particolare attenzione ai collegamenti locali. Ancora una volta, questo invia segnali forti al Big G.

2. Recensioni:

Puoi classificare per tutte le parole chiave del mondo, ma se hai una scarsa reputazione online (cioè poche o cattive recensioni), i consumatori andranno al concorso. Non solo la velocità e la qualità delle recensioni sono un fattore di classificazione, ma hanno anche l’impatto più significativo sulla vincita del clic e sulla conversione. Assicurati che la tua azienda abbia adottato una strategia di gestione proattiva delle recensioni per ottenere recensioni di qualità su siti come Google, Facebook, Yelp e directory specifiche di nicchia.

3. Segnali comportamentali:

Il coinvolgimento degli utenti è più pesantemente ponderato nei fattori di classifica che mai. È fondamentale che la tua azienda abbia un sito che non solo ha un bell’aspetto, è facile da navigare, si carica velocemente, ma deve fornire questo su tutti i dispositivi. Se fai tutto il duro lavoro per attirare visitatori sul tuo sito, ma rimbalzano subito dopo averlo raggiunto, è tutto per niente.

4. Strategia di contenuto:

La nostra strategia di contenuto è qualcosa che la maggior parte degli autori di contenuti conosce ma spesso dimentica. La strategia è abbastanza semplice che ogni abile scrittore di contenuti può farlo. Il contenuto che scriviamo e pubblichiamo viene monitorato in tre modi:

– Temi
– Stratificazione
– Collegabilità

Questi tre garantiscono che il contenuto che pubblichiamo sia di alta qualità, di prima qualità e SEO-friendly. In realtà ho pubblicato la nostra strategia di contenuti sul blog di SEO Hacker per aiutare gli altri SEO a migliorare i contenuti del loro sito web.

5. Strategia di link building:

La nostra strategia di costruzione del link White hat non è una novità. Usiamo solo tattiche collaudate dove si adattano al meglio. Messaggi degli ospiti, grattacieli, costruzione di collegamenti interrotti, bonifica di collegamenti, ecc. Usiamo queste tattiche ogni volta che si adattano al conto, quindi non posso dire che esiste una strategia di punta – se ce n’è una, sarebbe una combinazione di tutte queste tattiche.

6. Ottimizzazione mobile:

Come tutti sappiamo, Google ha preso una svolta inaspettata con il suo indice Mobile-First. Ciò significa che Google indicizzerà e classificherà un sito Web in base al contenuto del proprio sito mobile. Quasi tutti i SEO capaci sanno che il numero di utenti sulla piattaforma mobile aumenterà solo con il passare degli anni. Quindi, tenuto conto di ciò, una delle migliori strategie SEO per il 2018 è l’ottimizzazione di un sito Web ottimizzato per i dispositivi mobili.

Poiché questo è stato un grande cambiamento nel panorama SEO, mi sono preso la responsabilità di raccogliere statistiche e presentare ciò che l’ottimizzazione della ricerca mobile è davvero, e pubblicarlo sul blog della nostra azienda.

7. Focus sul pacchetto locale:

Le cose principali da fare:
– Crea una pagina Google My Business
– Richiedi la tua scheda Google My Business
– Verifica e ottimizza la tua scheda
– Gestisci le tue citazioni

E non dimenticare di gestire NAP sul tuo sito web.

8. Directory online:

Certamente, pochi di noi hanno ancora la versione stampata delle Pagine Gialle da qualche parte nell’armadio. La maggior parte delle persone utilizza Internet per trovare informazioni sui servizi / imprese locali. Elencando accuratamente la tua attività su quanti più siti web di directory online ad alta autorità puoi, convertirai uno su due in clienti.

9. Cordialità mobile:

Nessun sito Web disposto a posizionarsi in alto nella ricerca locale può permettersi di non rispondere ai dispositivi mobili. Sempre più persone (in particolare, nei paesi in via di sviluppo) utilizzano smartphone e Internet mobile per accedere al Web. E c’è qualcosa nella ricerca mobile che sta cambiando il gioco: le persone conducono la maggior parte delle loro ricerche in movimento, il che significa che una grande porzione di informazioni di cui hanno bisogno è molto locale nella sua natura e si aspettano risultati immediati e pertinenti. Nessuno vuole digitare (o utilizzare la ricerca vocale) una query di ricerca di “riparazione di scarpe” e ricevere risultati utili per chi vive a centinaia di miglia di distanza. Immagina: – Un impressionante 78% delle ricerche mobili locali porta a un acquisto offline
– il 50% dei ricercatori locali mobili intende trovare alcune informazioni commerciali (l’indirizzo dell’azienda o un numero di telefono)

Controlla i tuoi backlink, crea nuovi link super-autorevoli, implementa una strategia di contenuto convincente, monitora la salute del tuo sito Web e così via. Ecco perché Google sta trasformando la sua dottrina delle “dieci linee blu” e sta lavorando alla promozione delle funzionalità SERP: snippet in primo piano, risposta istantanea, carosello, storie principali e … Pacchetto locale. Quest’ultima può essere la tua strategia vincente, in quanto la localizzazione è il nuovo “it” nello spazio digitale.

10. Analisi della situazione:

Uno dei più grandi errori che vediamo le aziende fare con SEO locale o organico è semplicemente tuffarsi a livello tattico senza capire quali sono i loro punti di forza o di debolezza. Non ha senso costruire più citazioni o contenuti se la tua principale debolezza è la tua autorità. Ottieni una solida comprensione della tua situazione attuale e di come ciò si collega ai tuoi obiettivi SEO locali e poi concentra i tuoi sforzi sulle tue debolezze (e colpisci le debolezze della concorrenza!). Un’analisi SEO SWOT è un buon punto di partenza per ottenere una comprensione davvero solida della tua situazione e di come ciò si collega ai tuoi concorrenti.


    About us and this blog

    We are a digital marketing company with a focus on helping our customers achieve great results across several key areas.

    Request a free quote

    We offer professional SEO services that help websites increase their organic search score drastically in order to compete for the highest rankings even when it comes to highly competitive keywords.

    Subscribe to our newsletter!

    More from our blog

    See all posts

    Leave a Comment